Saldi/svendite/sconti: attenzione alle indicazioni su scontrino

Durante i saldi estivi e invernali, le svendite e vendite promozionali oppure ogniqualvolta il commerciante voglia riconoscere uno sconto al proprio cliente, al fine di rendere piena evidenza degli sconti effettuati alla clientela, anche e soprattutto per trasparenza e maggior possibilità di difesa in occasione di verifiche dell'Agenzia delle Entrate o di altri Enti preposti, si ricorda di indicare sullo scontrino:

  • il prezzo originario del bene venduto o prestazione eseguita;

  • lo sconto applicato

  • il prezzo scontato.

Del resto si ricorda di seguito gli elementi che devono obbligatoriamente essere indicati sullo scontrino:

  1. ditta, denominazione o ragione sociale ovvero cognome e nome del soggetto che lo emette;

  2. partita IVA dell'esercente, ubicazione dell'esercizio

  3. dati contabili:

  • corrispettivi parziali con relativi eventuali sconti o rettifiche;

  • eventuali subtotali

  • eventuali rimborsi per restituzione di vendite

  • totale dovuto

  • ammontare del versamento (facoltativo)

  • resto (facoltativo)

  1. data, ora di emissione e numero progressivo;

  2. logotipo fiscale e numero di matricola dell'apparecchio.

Soggetto Attuatore del Programma MIP – Mettersi in Proprio, iniziativa della Regione Piemonte co-finanziata con POR FSE Piemonte 2014-2020
Back to top